PARIGI: Inaugurazione del giardino di Federica Montseny e dell’esorcismo repubblicano

Il 24 agosto 2019, il sindaco di Parigi, membro del Partito socialista (quello del non intervento in 36 e siamo passati dal …), signora Ministro della giustizia (che era stato rappresentato da un esecutore le sue opere basse), l’ambasciatore del Regno di Spagna (nato dalla ribellione militare guidata da Caudillo Franco), la famiglia (non possiamo biasimarli), senza dimenticare l’inutilizzabile Aimable Marseillan (che era in tardi) inaugurò il Parc Federica Montseny a Parigi.

Il 24 agosto 2019, il sindaco di Parigi, membro del Partito socialista (quello del non intervento in 36 e siamo passati dal …), signora Ministro della giustizia e signoreambasciatore del Regno di Spagna (nato dalla ribellione militare guidata da Caudillo Franco), la famiglia Montseny (non possiamo biasimarli), senza dimenticare l’inutilizzabile Aimable Marseillan (che era in tardi) inaugurò il Parc Federica Montseny a Parigi. 


Sul piatto leggiamo « scrittore libertario ». Anarchico si sarebbe strappato la bocca …

A Federica non piacevano molto gli onori, specialmente quelli repubblicani … Il miglior tributo che gli era stato pagato quel giorno era sicuramente la dozzina di furgoni dei poliziotti e il distacco di éborgneurs che proteggevano la finestra della banca di lato. A volte il fantasma di Federica viene a partecipare alla cerimonia. Si deve credere che anche morti e sepolti sotto onori, gli anarchici sono ancora spaventati dal potere, che si sente obbligato a organizzare rituali di esorcismo per integrare questi demoni nel pantheon repubblicano e democratico.

Fortunatamente, c’erano alcune voci da gridare ad alta voce a tutto questo piccolo mondo:

Nessuna monarchia o repubblica, viva l’anarchia !

Laisser un commentaire

Votre adresse de messagerie ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *